Italia: export lattiero-caseario in aumento, formaggi freschi +20.7%
23 Febbraio 2016

Le esportazioni dell’Italia nel mese di NOVEMBRE 2015 confrontate con Novembre 2014 sono aumentate in volume relativamente a SMP (+212.7%), Formaggi (+18.5%), mentre sono diminuite quelle di Polvere di Siero (-7.2%).

Le esportazioni dei principali formaggi nel mese di NOVEMBRE 2015 confrontate con Novembre 2014 sono aumentate in volume relativamente a Formaggi freschi fra cui mozzarella e ricotta (+32.2%), Formaggi grattugiati o in polvere (+28.1%), Gorgonzola (+25.1%), Grana Padano e Parmigiano Reggiano (+16.1%), Asiago, Montasio, Ragusano, Caciocavallo (+12.6%), Provolone (+11.1%), mentre sono diminuite quelle di Pecorino e Fiore Sardo (-22.9%).

I principali Paesi Importatori nei primi 11 mesi del 2015 (anno in corso) sono:

Per Formaggi freschi fra cui mozzarella e ricotta:

  • Francia, le cui importazioni – pari al 35% della quota di mercato – sono aumentate del 28.1%
  • Regno Unito, le cui importazioni – pari al 13% della quota di mercato – sono aumentate del 63.2%
  • Belgio, le cui importazioni – pari al 8% della quota di mercato – sono diminuite del 7.6%
  • Svizzera, le cui importazioni – pari al 6% della quota di mercato – sono diminuite del 20.1%
  • Germania, le cui importazioni – pari al 5% della quota di mercato – sono aumentate del 79.3%

Per Grana Padano e Parmigiano Reggiano:

  • Germania, le cui importazioni – pari al 22% della quota di mercato – sono aumentate del 3.5%
  • Stati Uniti, le cui importazioni – pari al 16% della quota di mercato – sono aumentate del 28.3%
  • Francia, le cui importazioni – pari al 9% della quota di mercato – sono aumentate del 3.6%
  • Regno Unito, le cui importazioni – pari al 8% della quota di mercato – sono diminuite del 0.6%
  • Svizzera, le cui importazioni – pari al 6% della quota di mercato – sono diminuite del 5.9%

Per Pecorino e Fiore Sardo:

  • Stati Uniti, le cui importazioni – pari al 63% della quota di mercato – sono aumentate del 5%
  • Germania, le cui importazioni – pari al 8% della quota di mercato – sono diminuite del 0.2%
  • Francia, le cui importazioni – pari al 7% della quota di mercato – sono aumentate del 20.4%
  • Regno Unito, le cui importazioni – pari al 4% della quota di mercato – sono diminuite del 1.2%
  • Paesi Bassi, le cui importazioni – pari al 2% della quota di mercato – sono aumentate del 26.6%

Per Gorgonzola:

  • Germania, le cui importazioni – pari al 22% della quota di mercato – sono aumentate del 9.8%
  • Francia, le cui importazioni – pari al 21% della quota di mercato – sono aumentate del 4.9%
  • Lussemburgo, le cui importazioni – pari al 8% della quota di mercato – sono aumentate del 164.9%
  • Regno Unito, le cui importazioni – pari al 5% della quota di mercato – sono aumentate del 16.5%
  • Paesi Bassi, le cui importazioni – pari al 5% della quota di mercato – sono aumentate del 0.4%

Le esportazioni dell’Italia nel mese di NOVEMBRE 2015 confrontate con Novembre 2014 sono aumentate in volume relativamente a SMP (+212.7%), Formaggi (+18.5%), mentre sono diminuite quelle di Polvere di Siero (-7.2%).

Le esportazioni dei principali formaggi nel mese di NOVEMBRE 2015 confrontate con Novembre 2014 sono aumentate in volume relativamente a Formaggi freschi fra cui mozzarella e ricotta (+32.2%), Formaggi grattugiati o in polvere (+28.1%), Gorgonzola (+25.1%), Grana Padano e Parmigiano Reggiano (+16.1%), Asiago, Montasio, Ragusano, Caciocavallo (+12.6%), Provolone (+11.1%), mentre sono diminuite quelle di Pecorino e Fiore Sardo (-22.9%).

ITALIA: prodotti lattiero caseari esportati nell’anno corrente (Gen-Nov)
  QUANTITÀ (Ton) VALORI (‘000 EUR)
2014 2015 ± su 2014 2014 2015 ± su 2014
Formaggi 301.191 331.638 +10,1% 1.977.124 2.064.051 +4,4%
di cui:    
– Grana Padano e
Parmigiano Reggiano
73.580 78.830 +7,1% 706.049 699.659 -0,9%
– Formaggi freschi fra cui
mozzarella e ricotta
85.329 102.973 +20,7% 357.659 427.222 +19,4%
– Formaggi grattug. o in polv. 24.195 29.092 +20,2% 206.994 237.738 +14,9%
– Pecorino e Fiore Sardo 15.076 15.822 +5,0% 125.727 147.989 +17,7%
– Gorgonzola 14.846 16.862 +13,6% 91.133 100.909 +10,7%
– Provolone 4.736 5.050 +6,6% 30.519 31.181 +2,2%
– Asiago, Montasio,
Ragusano, Caciocavallo
1.727 1.857 +7,5% 12.325 12.978 +5,3%
Polvere di Siero 424.559 402.203 -5,3% 170.780 115.113 -32,6%
SMP Polvere di Latte Scremato 5.753 10.663 +85,4% 21.782 34.820 +59,9%
Burro 5.920 8.760 +48,0% 27.203 34.710 +27,6%
Lattosio uso farmaceutico 26.312 25.501 -3,1% 25.038 18.058 -27,9%
Latte in imballaggi > 2 L 18.842 18.799 -0,2% 14.552 15.579 +7,1%
Latte in imballaggi <= 2 L 8.865 20.913 +135,9% 6.760 14.232 +110,5%
Altri prodotti* 9.202 10.797 +17,3% 19.078 21.592 +13,2%
EXPORT TOTALE 800.644 829.275 +3,6% 2.262.317 2.318.155 +2,5%
* Altri prodotti: Latte per l’infanzia, WMP Polvere di Latte Intero, Latte condensato, Caseinati, Caseine, Lattosio uso alimentare
Elaborazione CLAL su dati GTIS
VALORI (Mio EUR) 2012 2013 2014 Anno corrente (Gen-Nov)
2014 2015 ± su 2014
Export (E) 2.220 2.362 2.464 2.262 2.318 +2,5%
Import (I) 3.223 3.615 3.562 3.312 2.818 -14,9%
Bilancio (E – I) -1.004 -1.253 -1.098 -1.050 -500 -52,3%

Italia: EXPORT di FORMAGGI FRESCHI FRA CUI MOZZARELLA E RICOTTA

Principali Paesi IMPORTATORI del 2015
Periodo: Gennaio-Novembre
Ton Share
2015
2013 2014 2015 % su
2014
TOTALE   80.592 85.329 102.973 +21%
Francia 35% 26.229 28.237 36.178 +28%
Regno Unito 13% 8.214 8.397 13.707 +63%
Belgio 8% 7.573 8.480 7.838 -8%
Svizzera 6% 6.905 7.554 6.035 -20%
Germania 5% 2.718 3.083 5.529 +79%

Italia: EXPORT di GRANA PADANO E PARMIGIANO REGGIANO

Principali Paesi IMPORTATORI del 2015
Periodo: Gennaio-Novembre
Ton Share
2015
2013 2014 2015 % su
2014
TOTALE   71.898 73.580 78.830 +7%
Germania 22% 16.117 16.599 17.178 +3%
Stati Uniti 16% 10.341 9.645 12.379 +28%
Francia 9% 6.905 6.992 7.241 +4%
Regno Unito 8% 5.549 6.030 5.991 -1%
Svizzera 6% 5.089 5.304 4.990 -6%

Italia: EXPORT di PECORINO E FIORE SARDO

Principali Paesi IMPORTATORI del 2015
Periodo: Gennaio-Novembre
Ton Share
2015
2013 2014 2015 % su
2014
TOTALE   15.611 15.076 15.822 +5%
Stati Uniti 63% 9.279 9.431 9.904 +5%
Germania 8% 1.517 1.284 1.282 -0%
Francia 7% 963 902 1.086 +20%
Regno Unito 4% 597 643 635 -1%
Paesi Bassi 2% 319 305 386 +27%

Italia: EXPORT di GORGONZOLA

Principali Paesi IMPORTATORI del 2015
Periodo: Gennaio-Novembre
Ton Share
2015
2013 2014 2015 % su
2014
TOTALE   14.606 14.846 16.862 +14%
Germania 22% 3.408 3.452 3.789 +10%
Francia 21% 3.375 3.330 3.494 +5%
Lussemburgo 8% 541 487 1.291 +165%
Regno Unito 5% 742 794 925 +16%
Paesi Bassi 5% 825 910 914 +0%

Consulta il riepilogo Import/Export dell’Italia su CLAL.it.

Hai bisogno di ulteriori informazioni su Import/Export dei prodotti lattiero caseari? Accedi all’area Dairy World Trade su CLAL.it

CLAL.it – Italia: Export Totale in Milk Equivalent (ME) per area geografica di destinazione (cumulato mensile)
CLAL.it – Italia: Export Totale in Milk Equivalent (ME) per area geografica di destinazione (cumulato mensile)

CLAL.it – Principali paesi acquirenti di Formaggi freschi fra cui mozzarella e ricotta
CLAL.it – Principali paesi acquirenti di Formaggi freschi fra cui mozzarella e ricotta

Italia Export: Record formaggio Gorgonzola
21 Gennaio 2016

Le esportazioni dell’Italia nel mese di Ottobre 2015 confrontate con Ottobre 2014
sono aumentate in volume relativamente a Formaggi (+6.5%), mentre sono diminuite quelle di Burro (-8.2%), Polvere di Siero (-11.7%).

Le esportazioni dei principali formaggi nel mese di Ottobre 2015 confrontate con Ottobre 2014 sono aumentate in volume relativamente a Formaggi grattugiati o in polvere (+16.6%), Gorgonzola (+14.0%), Grana Padano e Parmigiano Reggiano (+10.5%), Provolone (+6.6%), Asiago, Montasio, Ragusano, Caciocavallo (+5.9%), mentre sono diminuite quelle di Pecorino e Fiore Sardo (-30.0%).

I principali Paesi Importatori nei primi 10 mesi del 2015 (anno in corso) sono:

Per Grana Padano e Parmigiano Reggiano:

  • Germania, le cui importazioni – pari al 21% della quota di mercato – sono aumentate del 0.7%
  • Stati Uniti, le cui importazioni – pari al 16% della quota di mercato – sono aumentate del 27.7%

Per Formaggi grattugiati o in polvere:

  • Francia, le cui importazioni – pari al 29% della quota di mercato – sono aumentate del 6.6%
  • Germania, le cui importazioni – pari al 28% della quota di mercato – sono aumentate del 53.2%

Per Pecorino e Fiore Sardo:

  • Stati Uniti, le cui importazioni – pari al 63% della quota di mercato – sono aumentate del 9.3%
  • Germania, le cui importazioni – pari al 8% della quota di mercato – sono diminuite del 0.9%

Per Gorgonzola:

  • Germania, le cui importazioni – pari al 22% della quota di mercato – sono aumentate del 7%
  • Francia, le cui importazioni – pari al 21% della quota di mercato – sono aumentate del 4.5%

Consulta il riepilogo Import/Export dell’Italia su CLAL.it.

Hai bisogno di ulteriori informazioni su Import/Export dei prodotti lattiero caseari? Accedi all’area Dairy World Trade su CLAL.it

ITALIA: prodotti lattiero caseari esportati nell’anno corrente (Gen-Ott)
  QUANTITÀ (Ton) VALORI (‘000 EUR)
2014 2015 ± su 2014 2014 2015 ± su 2014
Formaggi 275.808 301.560 +9,3% 1.806.948 1.875.862 +3,8%
di cui:    
– Grana Padano e
Parmigiano Reggiano
66.810 70.971 +6,2% 643.056 631.947 -1,7%
– Formaggi grattug. o in polv. 22.033 26.322 +19,5% 188.965 215.390 +14,0%
– Pecorino e Fiore Sardo 13.505 14.610 +8,2% 111.215 136.842 +23,0%
– Gorgonzola 13.476 15.149 +12,4% 82.594 90.790 +9,9%
– Provolone 4.304 4.571 +6,2% 27.658 28.193 +1,9%
– Asiago, Montasio,
Ragusano, Caciocavallo
1.588 1.701 +7,1% 11.362 11.892 +4,7%
Polvere di Siero 392.446 372.392 -5,1% 159.282 107.866 -32,3%
Burro 5.187 7.823 +50,8% 24.113 30.973 +28,5%
SMP Polvere di Latte Scremato 5.266 9.141 +73,6% 20.022 29.868 +49,2%
Lattosio uso farmaceutico 23.883 23.405 -2,0% 22.781 16.791 -26,3%
Latte in imballaggi > 2 L 16.460 18.144 +10,2% 12.779 15.020 +17,5%
Latte in imballaggi <= 2 L 8.419 17.639 +109,5% 6.448 12.168 +88,7%
Altri prodotti* 8.051 10.031 +24,6% 17.326 20.329 +17,3%
EXPORT TOTALE 735.520 760.134 +3,3% 2.069.699 2.108.878 +1,9%
* Altri prodotti: Latte per l’infanzia, WMP Polvere di Latte Intero, Latte condensato, Caseinati, Caseine, Lattosio uso alimentare
Elaborazione CLAL su dati GTIS
VALORI (Mio EUR) 2012 2013 2014 Anno corrente (Gen-Ott)
2014 2015 ± su 2014
Export (E) 2.220 2.362 2.464 2.070 2.109 +1,9%
Import (I) 3.223 3.615 3.562 3.048 2.571 -15,6%
Bilancio (E – I) -1.004 -1.253 -1.098 -978 -462 -52,8%

Le esportazioni dell’Italia nel mese di Ottobre 2015 confrontate con Ottobre 2014
sono aumentate in volume relativamente a Formaggi (+6.5%), mentre sono diminuite quelle di Burro (-8.2%), Polvere di Siero (-11.7%).

Le esportazioni dei principali formaggi nel mese di Ottobre 2015 confrontate con Ottobre 2014 sono aumentate in volume relativamente a Formaggi grattugiati o in polvere (+16.6%), Gorgonzola (+14.0%), Grana Padano e Parmigiano Reggiano (+10.5%), Provolone (+6.6%), Asiago, Montasio, Ragusano, Caciocavallo (+5.9%), mentre sono diminuite quelle di Pecorino e Fiore Sardo (-30.0%).

I principali Paesi Importatori nei primi 10 mesi del 2015 (anno in corso) sono:

Per Grana Padano e Parmigiano Reggiano:

  • Germania, le cui importazioni – pari al 21% della quota di mercato – sono aumentate del 0.7%
  • Stati Uniti, le cui importazioni – pari al 16% della quota di mercato – sono aumentate del 27.7%

Per Formaggi grattugiati o in polvere:

  • Francia, le cui importazioni – pari al 29% della quota di mercato – sono aumentate del 6.6%
  • Germania, le cui importazioni – pari al 28% della quota di mercato – sono aumentate del 53.2%

Per Pecorino e Fiore Sardo:

  • Stati Uniti, le cui importazioni – pari al 63% della quota di mercato – sono aumentate del 9.3%
  • Germania, le cui importazioni – pari al 8% della quota di mercato – sono diminuite del 0.9%

Per Gorgonzola:

  • Germania, le cui importazioni – pari al 22% della quota di mercato – sono aumentate del 7%
  • Francia, le cui importazioni – pari al 21% della quota di mercato – sono aumentate del 4.5%

Consulta il riepilogo Import/Export dell’Italia su CLAL.it.

Hai bisogno di ulteriori informazioni su Import/Export dei prodotti lattiero caseari? Accedi all’area Dairy World Trade su CLAL.it

CLAL.it – Principali paesi acquirenti di Gorgonzola
CLAL.it – Principali paesi acquirenti di Gorgonzola

CLAL.it – Italia: Export Totale di Gorgonzola (intra ed extra UE)
CLAL.it – Italia: Export Totale di Gorgonzola (intra ed extra UE)

Danone: prodotti innovativi per gusti locali
24 Novembre 2015

La multinazionale Danone si è posta la strategia di competere sul mercato mondiale attraverso prodotti innovativi atti a “migliorare la salute attraverso l’alimentazione”. Questi prodotti sono costruiti appositamente per sopperire a bisogni nutrizionali dall’infanzia all’alimentazione nello sport o nell’età avanzata, atti ad entrare nelle diete e per fornire prodotti funzionali.

L’azienda francese opera nei diversi continenti sia con grandi marche mondiali, quali Activia, sia con prodotti che rispondono a specifiche esigenze, come i latti in polvere arricchiti in ferro per sopperire a situazioni di anemia nella popolazione di paesi africani. Dunque prodotti di alto valore nutrizionale, ma con presentazione, sapore ed aroma adeguati ai gusti ed alle culture locali.

Il modello di crescita aziendale viene indicato come solido, sostenibile ed economicamente efficace attraverso la flessibilità operativa. Questo mix di elementi viene modulato in modo adeguato per le diverse aree di mercato: il difficile mercato del latte nella UE, la volatilità economica in Russia, il mercato degli yogurt salutistici negli USA, i latti per l’infanzia in Cina. In quest’ultimo paese, Danone ha attivato una compartecipazione col colosso cinese Mengniu, in modo da avere una forte piattaforma operativa locale.

Questo è un esempio di come la materia prima latte possa essere scomposta nei suoi preziosi componenti per ottenere prodotti innovativi adeguati ai mercati mondiali. Resta da vedere quale sia la sua valorizzazione.

CLAL.it - Cina: principali Paesi fornitori di latte per l'infanzia
CLAL.it – Cina: principali Paesi fornitori di latte per l’infanzia

Raddoppia l’export di latte italiano confezionato
20 Novembre 2015

Le esportazioni dell’Italia nel mese di Agosto 2015 confrontate con Agosto 2014 sono aumentate in volume relativamente a Latte in imballaggi <= 2 L (+259.0%), Burro (+64.5%), SMP (+23.4%), Formaggi (+11.8%), mentre sono diminuite quelle di Polvere di Siero (-5.9%), Lattosio uso farmaceutico (-16.8%), Latte in imballaggi > 2 L (-35.6%).

Le esportazioni dei principali formaggi nel mese di Agosto 2015 confrontate con Agosto 2014 sono aumentate in volume relativamente a Pecorino e Fiore Sardo (+55.8%), Formaggi grattugiati o in polvere (+35.8%), Gorgonzola (+15.0%), Provolone (+12.3%), Grana Padano e Parmigiano Reggiano (+7.6%), mentre sono diminuite quelle di Asiago, Montasio, Ragusano, Caciocavallo (-1.1%).

I principali Paesi Importatori nei primi 8 mesi del 2015 (anno in corso) sono:

Per Grana Padano e Parmigiano Reggiano:

  • Germania, le cui importazioni – pari al 22% della quota di mercato – sono aumentate del 1.2%
  • Stati Uniti, le cui importazioni – pari al 14% della quota di mercato – sono aumentate del 28.8%

Per Formaggi grattugiati o in polvere:

  • Francia, le cui importazioni – pari al 29% della quota di mercato – sono aumentate del 6.8%
  • Germania, le cui importazioni – pari al 28% della quota di mercato – sono aumentate del 56.7%

Per Pecorino e Fiore Sardo:

  • Stati Uniti, le cui importazioni – pari al 63% della quota di mercato – sono aumentate del 22%
  • Germania, le cui importazioni – pari al 8% della quota di mercato – sono aumentate del 1.5%

Per Gorgonzola:

  • Germania, le cui importazioni – pari al 23% della quota di mercato – sono aumentate del 8.8%
  • Francia, le cui importazioni – pari al 21% della quota di mercato – sono aumentate del 1.6%

Consulta il riepilogo Import/Export dell’Italia su CLAL.it.

Hai bisogno di ulteriori informazioni su Import/Export dei prodotti lattiero caseari? Accedi all’area Dairy World Trade su CLAL.it

ITALIA: prodotti lattiero caseari esportati nell’anno corrente (Gen-Ago)
  QUANTITÀ (Ton) VALORI (‘000 EUR)
2014 2015 ± su 2014 2014 2015 ± su 2014
Formaggi 219.188 242.849 +10,8% 1.429.340 1.483.448 +3,8%
di cui:    
– Grana Padano e
Parmigiano Reggiano
51.876 55.262 +6,5% 504.159 492.246 -2,4%
– Formaggi grattug. o in polv. 17.166 20.625 +20,1% 147.572 169.008 +14,5%
– Pecorino e Fiore Sardo 10.188 11.771 +15,5% 82.875 109.617 +32,3%
– Gorgonzola 10.643 11.849 +11,3% 65.082 71.327 +9,6%
– Provolone 3.349 3.585 +7,1% 21.494 22.169 +3,1%
– Asiago, Montasio,
Ragusano, Caciocavallo
1.202 1.266 +5,3% 8.563 8.677 +1,3%
Polvere di Siero 326.348 314.612 -3,6% 132.795 92.603 -30,3%
Burro 3.462 5.935 +71,4% 16.123 23.233 +44,1%
SMP Polv. Latte Screm. 4.243 4.590 +8,2% 16.069 16.368 +1,9%
Latte in imballaggi > 2 L 14.288 17.020 +19,1% 11.274 13.938 +23,6%
Lattosio uso farmaceutico 17.503 18.752 +7,1% 16.804 13.867 -17,5%
Latte in imballaggi <= 2 L 6.464 13.053 +101,9% 5.028 9.162 +82,2%
Altri prodotti* 6.848 8.918 +30,2% 14.296 17.535 +22,7%
EXPORT TOTALE 598.345 625.730 +4,6% 1.641.729 1.670.154 +1,7%
* Altri prodotti: Latte per l’infanzia, Latte condensato, WMP Polvere di Latte Intero, Caseinati, Caseine, Lattosio uso alimentare
Elaborazione CLAL su dati GTIS
VALORI (Mio EUR) 2012 2013 2014 Anno corrente (Gen-Ago)
2014 2015 ± su 2014
Export (E) 2.220 2.362 2.464 1.642 1.670 +1,7%
Import (I) 3.223 3.615 3.561 2.428 2.039 -16,0%
Bilancio (E – I) -1.004 -1.253 -1.097 -786 -369 -53,1%

Le esportazioni dell’Italia nel mese di Agosto 2015 confrontate con Agosto 2014 sono aumentate in volume relativamente a Latte in imballaggi <= 2 L (+259.0%), Burro (+64.5%), SMP (+23.4%), Formaggi (+11.8%), mentre sono diminuite quelle di Polvere di Siero (-5.9%), Lattosio uso farmaceutico (-16.8%), Latte in imballaggi > 2 L (-35.6%).

Le esportazioni dei principali formaggi nel mese di Agosto 2015 confrontate con Agosto 2014 sono aumentate in volume relativamente a Pecorino e Fiore Sardo (+55.8%), Formaggi grattugiati o in polvere (+35.8%), Gorgonzola (+15.0%), Provolone (+12.3%), Grana Padano e Parmigiano Reggiano (+7.6%), mentre sono diminuite quelle di Asiago, Montasio, Ragusano, Caciocavallo (-1.1%).

I principali Paesi Importatori nei primi 8 mesi del 2015 (anno in corso) sono:

Per Grana Padano e Parmigiano Reggiano:

  • Germania, le cui importazioni – pari al 22% della quota di mercato – sono aumentate del 1.2%
  • Stati Uniti, le cui importazioni – pari al 14% della quota di mercato – sono aumentate del 28.8%

Per Formaggi grattugiati o in polvere:

  • Francia, le cui importazioni – pari al 29% della quota di mercato – sono aumentate del 6.8%
  • Germania, le cui importazioni – pari al 28% della quota di mercato – sono aumentate del 56.7%

Per Pecorino e Fiore Sardo:

  • Stati Uniti, le cui importazioni – pari al 63% della quota di mercato – sono aumentate del 22%
  • Germania, le cui importazioni – pari al 8% della quota di mercato – sono aumentate del 1.5%

Per Gorgonzola:

  • Germania, le cui importazioni – pari al 23% della quota di mercato – sono aumentate del 8.8%
  • Francia, le cui importazioni – pari al 21% della quota di mercato – sono aumentate del 1.6%

Consulta il riepilogo Import/Export dell’Italia su CLAL.it.

Hai bisogno di ulteriori informazioni su Import/Export dei prodotti lattiero caseari? Accedi all’area Dairy World Trade su CLAL.it

CLAL.it – Italia: principali paesi acquirenti di latte in imballaggi <=2L
CLAL.it – Italia: principali paesi acquirenti di latte in imballaggi <=2L
CLAL.it - Italia: Export Totale di latte in imballaggi <= 2L (intra ed extra UE)
CLAL.it – Italia: Export Totale di latte in imballaggi <= 2L (intra ed extra UE)

In crescita l’export USA di animali da latte
28 Gennaio 2015

Il mese di novembre 2014 ha fatto registrare, con 2.388 capi venduti, il secondo maggiore dato semestrale di vendite all’estero per vacche da latte. Questo è stato determinato dagli acquisti da parte della Russia che è tornata in modo significativo ad affacciarsi sul mercato internazionale dopo due mesi di assenza, importando 1.300 capi e divenendo così il primo paese di destinazione, seguita dal Messico che a novembre ha importato 818 capi e dal Canada che ne ha importati 143.

Il valore totale di tali esportazioni è pari a 4,7 milioni di Dollari.

Si calcola che negli undici mesi del 2014 gli USA abbiano esportato 31.300 vacche da latte, con un notevole calo rispetto all’anno precedente, ma anche il livello più basso dal 2009. L’elevato prezzo del latte dello scorso anno può spiegare questo andamento.

Su base annuale, il Messico resta la prima destinazione per la vendita di vacche da latte con 12.366 capi, seguito dalla Russia con 9.809 capi.

Per facilitare l’esportazione di bestiame USA, bovini, suini e ovi-caprini, è stata decisa la realizzazione per il 2016 di uno specifico terminal cargo all’aeroporto Kennedy di New York, che opererà 24 ore ogni giorno ed avrà tutte le strutture di controllo, ricovero e sosta conseguenti alle operazioni di carico e scarico degli animali.