Fenomeni climatici

In questa pagina trova spazio l'analisi dei fenomeni climatici nel mondo, con un particolare focus su El Niño e La Niña.

I dati analizzati hanno fonte: USDA (Dipartimento dell'agricoltura americano), NOAA (National Oceanic and Atmospheric Administration) e Met Office (UK's national weather service).

Riepilogo dei contenuti:



Rilevato evento La Niña
ultimo dato: Agosto 2022

Mappe mondiali su Siccità e crescita della vegetazione


La mappa a sinistra riporta lo stato dell'indice di Percent Average Seasonal Greenness, un indicatore che monitora lo stato di salute e di crescita della vegetazione.

Un valore PASG del 100% indica che il l'andamento stagionale attuale è paragonabile alla media storica per quella località nel periodo analizzato. Ciò indicherebbe che le condizioni della vegetazione sono quasi normali. Valori PASG inferiori al 100% indicano un trend sotto la media che potrebbe essere collegato a qualche forma di stress della vegetazione (ad es. siccità, inondazioni, incendi, danni da grandine o infestazione da parassiti). Valori PASG superiori al 100% rappresentano invece una situazione di sviluppo della vegetazione migliore rispetto allo storico recente.

La mappa a destra mostra invece l'andamento dell'indice SPI (standardized precipitation index) che misura i fenomeni di siccità e piovosità in corso.
Gli eventi El Niño o La Niña influenzano il manifestarsi di questi fenomeni.



Attraverso la tendina sottostante è possibile selezionare un'area geografica per approfondire l'analisi sulle condizioni climatiche in corso.

Dopo aver selezionato l'area di interesse, verranno visualizzate le seguenti mappe dedicate:

Nella prima mappa viene riportato il totale delle precipitazioni registrate, con il corrispettivo in mm. Nella successiva sono visualizzate le anomalie nelle temperature, intese come variazione rispetto alla media storica dell'area, espresse in gradi. L'ultima mappa mostra invece l'andamento delle temperatore minime e massime, sempre espresse in gradi centigradi.

Fonte: National Oceanic and Atmospheric Administration





Rilevazione eventi El Niño/La Niña

L'indice ONI (Oceanic Niño Index) misura le anomalie relative alle temperature oceaniche, permettendo di rilevare il manifestarsi di eventi El Niño o La Niña.

  • Indice maggiore di +0.5°C: evento El Niño
  • Indice minore di -0.5°C: evento La Niña

Riepilogo storico degli eventi:

Calendario degli effetti di El Niño e La Niña nel mondo

Il grafico propone un riepilogo degli effetti generalmente provocati dai fenomeni El Niño e La Niña.

Clicca per visualizzare un evento climatico:

Il grafico mostra gli effetti che gli eventi El Nino e La Nina generalmente comportano nelle diverse aree del mondo. Gli effetti sono riassumibili in fenomeni di siccità (in rosso) e eccessiva piovosità (in azzurro). In verticale abbiamo le aree geografiche interessate da questi fenomeni, mentre l’asse orizzontale scandisce i mesi dell’anno. Se ci riferiamo a La Niña, l’Argentina è colorata di rosso nel mese di Aprile. Allora ci possiamo attendere che in tale mese in Argentina ci sia siccità. In caso di eventi El Niño o La Niña, il grafico ci permette dunque di sapere cosa attenderci a livello climatico nel mondo. Questa informazione può essere incrociata con i calendari di semina e raccolta, ad esempio, per avere un'idea sul possibile impatto sulle colture.