Latteria Soresina: manutenzione del territorio e produzione di energia da fonti rinnovabili

I soci allevatori della Latteria Soresina curano grazie alla coltivazione e alla manutenzione del territorio agricolo di loro competenza una superficie pari a circa 1/4 della superficie agricola della provincia di Cremona, provincia tra le più dedicate all'agricoltura.

Nel 2014 Latteria Soresina, primaria azienda del lattiero caseario, ha aumentato le vendite all’estero di Grana Padano del 23% e quelle complessive dei prodotti a marchio del 7%. I brillanti risultati hanno portato il fatturato a 330 milioni di euro, in crescita dell'1% sul 2013. La sconfitta della crisi e l'incremento delle vendite si devono oltre che alla qualità di assoluta eccellenza anche a impianti di auto-produzione di energia da fonti rinnovabili che rappresentano una grande forma di risparmio e di rispetto dell'ambiente.

Nel 2014 Latteria Soresina ed i suoi 217 soci allevatori, hanno prodotto energia da fonti rinnovabili (biogas, cogenerazione e fotovoltaico) per oltre 133.000.000 di Kw/h, pari all’energia necessaria alla autotrazione di 31.150 automobili o alla fornitura di energia elettrica a 44.000 abitazioni.

Tutto questo si traduce in un risparmio di CO2 pari all’anidride carbonica prodotta da 14.423 automobili.

Grafico auto-produzione di energia
Grafico risparmio CO2

"Vogliamo nutrire il pianeta in modo creativo e rispettoso. Da agricoltori e allevatori consapevoli, oltre che seminare foraggi ed allevare animali nel massimo confort, vogliamo seminare valori, quelli che fanno veramente la differenza nella vita come in ogni attività", questo ci evidenzia il Presidente, Tiziano Fusar Poli.

Cosa accadrebbe se il sistema agroalimentare italiano registrasse, proporzionalmente al fatturato, gli stessi risultati?

Se il sistema agroalimentare italiano avesse, in proporzione al fatturato, la stessa auto-produzione energetica di Latteria Soresina, si ricaverebbe energia da fonti rinnovabili pari a quella necessaria alla movimentazione di 13 milioni di automobili, cioè più di 1/3 dell’intero parco macchine oggi circolante in Italia. In altre parole sarebbe sufficiente ad alimentare l’energia elettrica necessaria per 38.000.000 di abitazioni, più di quelle esistenti in Italia. La minore emissione di CO2 sarebbe pari all’anidride carbonica emessa da 6 milioni di automobili. Latteria Soresina rappresenta così un modello virtuoso da imitare.

È anche in virtù di queste efficienze che è stato possibile avere risorse per incrementare la produzione ed espandersi. Un'attenzione particolare è data agli investimenti che negli ultimi 10 anni hanno fatto registrare un valore medio di 8,7 milioni di euro l'anno. “Serve molta energia a far girare l’industria manifatturiera – conferma Tiziano Fusar Poli – risparmiare inquinando molto meno, aiuta noi a migliorare i risultati, arricchisce il Paese, sconfigge la crisi e da’ futuro e speranza ai nostri figli”.

Fonte: Latteria Soresina

I dati di trade del Regno Unito relativi al periodo Gen - Apr 2020 sono provvisori